Puntini rossi su tuo figlio: pomeriggio con gli amichetti o isolamento? Breve sintesi sulle malattie infettive dell’infanzia

Pubblicato il Pubblicato in Medicina - Omeopatia, Uncategorized

A cura di dott.ssa Fabrizia Vezzani

morbillo2In questo periodo in cui spesso i figli si ammalano, molti genitori si pongono domande e dubbi che meritano riposte serie da un professionista competente.
Quando è il caso di preoccuparsi e quando invece si può stare tranquilli? Quando è necessario adottare una certa cautela per ridurre il rischio di contagiare bambini sani? Esistono malattie infettive asintomatiche?
E’ nata così l’idea di predisporre un quadro di informazioni sintetico ma il più possibile orientativo su tali tematiche, che abbiamo potuto concretizzare grazie al prezioso contributo della dott.ssa Fabrizia Vezzani.

Indice

Glossario
Megaloeritema Infettivo – Quinta Malattia
Morbillo
Parotite
Pertosse
Rosolia
Scarlattina
Sesta Malattia – Esantema Critico
Varicella


Glossario

Eziologia: si riferisce all’agente causa della malattia.
Incubazione: è il periodo di tempo in cui l’agente si moltiplica nell’organismo, di solito non ci sono sintomi.
Esantema: manifestazione cutanea di colorito rosso con elementi diversi, come macule (macchie), papule (macchie rilevate), petecchie (violaccee legate a fenomeni emorraggici), vescicole ecc…
Isolamento: è una misura di profilassi in cui la persona deve evitare determinati contatti con le altre persone per impedire il diffondersi dell’agente causale di natura infettiva.
Profilassi: è l’insieme delle procedure per evitare il contagio, le misure possono essere diverse a seconda delle modalità di eliminazione e della pericolosità dell’agente infettante. Esistono diversi tipi di profilassi da applicare per le diverse malattie e le diverse situazioni. E’ SEMPRE NECESSARIO RIVOLGERSI AL MEDICO PER AVERE LE INDICAZIONI GIUSTE PER UNA CORRETTA PROFILASSI.


Megaloeritema Infettivo – Quinta Malattia

  • eziologia: parvovirus B19
  • incubazione: 5-12 giorni
  • durata malattia: 5-7 giorni
  • esantema: maculo papuloso, evoluzione cranio-caudale, talora solo al volto
  • febbre: modesta
  • isolamento: non richiesto, attenzione al contatto con pazienti con emolinfopatie
  • profilassi: non richiesta

Ritorna all’indice

Morbillo

  • eziologia: paramyxovirus
  • incubazione: 7-14 giorni
  • durata malattia: 3-10 giorni
  • esantema: accentuato anche confluente, evoluzione cranio-caudale
  • febbre: sempre presente
  • isolamento: per 4 giorni dopo la comparsa dell’esantema
  • profilassi: indicata nelle donne in gravidanza

Ritorna all’indice

Parotite

  • eziologia: paramyxovirus
  • incubazione: 2-4 settimane
  • durata malattia: 7 giorni
  • esantema: non presente
  • febbre: di solito presente può essere anche elevata
  • isolamento: fino a guarigione clinica
  • profilassi: durante la malattia consiste nell’isolamento fino a guarigione clinica. Esistono immunoglobuline specifiche e il vaccino

Ritorna all’indice

Pertosse

  • eziologia: bordetella pertussis
  • incubazione: 7-10 giorni fino a 3 settimane
  • durata malattia: 2-4 settimane
  • esantema: non presente
  • febbre: modesta in particolare all’inizio della malattia
  • isolamento: nelle prime 3 settimane di malattia o fino a 5 giorni dopo l’inizio della terapia antibiotica
  • profilassi: chemioprofilassi nei contatti stretti

Ritorna all’indice

Rosolia

  • eziologia: togavirus
  • incubazione: 10-24 giorni
  • durata malattia: 2-5 giorni
  • esantema: con macule rosee,non confluenti, evoluzione cranio-caudale
  • febbre: incostante e comunque moderata
  • isolamento: per 7 giorni dopo la comparsa dell’esantema, particolare attenzione alle donne in gravidanza
  • profilassi: indicata nelle donne in gravidanza (max 1° trimestre)

Ritorna all’indice

Scarlattina

  • eziologia: streptococcus pyogenes produttore di una esotossina
  • incubazione: 2-5 giorni
  • durata malattia: 2-5 giorni
  • esantema: eritematoso e micropapulare con diffusione dalla radice degli arti alla periferia
  • febbre: presente, talora elevata
  • isolamento: per 24 ore dopo l’inizio della terapia antibiotica
  • profilassi: consiste nel valutare l’opportuna’ di un tampone faringeo nei contatti stretti

Ritorna all’indice

Sesta Malattia – Esantema Critico

  • eziologia: herpes 6 (HHV6)
  • incubazione: 7-12 giorni
  • durata malattia: 1-2 giorni
  • esantema: maculopapuloso roseo diffuso ,compare al tronco dopo la risoluzione della febbre
  • febbre: presente
  • isolamento: richiesto durante la fase esantematica, anche se la diffusione è maggiore nel periodo d’incubazione che però è asintomatico
  • profilassi: non richiesta

Ritorna all’indice

Varicella

  • eziologia: herpes VZ
  • incubazione:10-24 giorni
  • durata malattia: 7-14 giorni
  • esantema: polimorfo con più tipi di lesioni contemporaneamente: macule, papule, vescicole, pustole, croste
  • febbre: normalmente presente
  • isolamento: per 5 giorni dalla comparsa dell’esantema e comunque fino all’essicamento delle vesciche
  • profilassi: indicata in pazienti immunocompromessi, nei neonati da madre con varicella entro 5 giorni prima del parto e 2 giorni dopo il parto, dubbia efficacia nelle donne in gravidanza

Ritorna all’indice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *